Educabroad


Sei già registrato?

Educabroad


Sei già registrato?

Non hai un account?

Da diversi anni a questa parte il mondo occidentale mostra un grande interesse per l’affascinante e misteriosa cultura giapponese, le sue tradizioni, la sua storia e la sua cucina. L’approccio di allo studio della lingua è una conseguenza di questo crescente interesse.

Nonostante sia parlato quasi esclusivamente all’interno del suo Paese di origine, il giapponese è tra le prime 10 lingue più parlate al mondo, con oltre 120 milioni di giapponesi che lo utilizzano come lingua ufficiale. Le origini del giapponese risultano tutt’ora piuttosto misteriose; le principali teorie concordano sul fatto che, dal punto di vista sintattico, il giapponese derivi dalle lingue altaiche, come il turco e il mongolo. Alcuni studiosi lo farebbero derivare dalla famiglia delle lingue austronesiane. Innegabili sono, in ogni caso, le analogie sintattiche con il coreano e, esclusivamente per quanto riguarda il sistema di scrittura, con il cinese.

I caratteri cinesi furono introdotti in Giappone tra il il V e VI secolo, e, successivamente, sono stati integrati da 2 forme di alfabeto fonetico, l'hiragana e il katakana. La lingua giapponese attuale è scritta utilizzando tre diversi tipi di caratteri, derivanti dall’alfabeto ideografico, il kanji e dai due alfabeti fonetici.


Programmi in Vetrina

Questo sito utilizza i Cookies, continuando la navigazione ne accetti l’uso. Info

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi